lunedì 18 giugno 2018

Salsa chili piccante


Ed eccomi qui, caro mio piccolo blog 💖
Forse dovrei dormire a questa tarda ora (ma vaaaaaaaaaaa?!)... Dormire e sognare...
A proposito di sogni: io sono "pericolosa"... Più di una volta i miei sogni sono stati premonitori...
Non si trattava di grandi cose, ma quello che mi colpiva era che, anche se talvolta insignificanti, si verificassero... L'ultimo, in ordine di tempo, riguardava qualcosa che ritenevo davvero impossibile: avevo sognato che una signora che avevo sempre visto con i capelli lunghi, li tagliasse... quando mi svegliai la mattina dopo, mi chiesi subito perchè, consapevole che non sarebbe mai potuto accadere... ma poi, circa uno o due mesi dopo, E' SUCCESSO DAVVERO!!! 
Ma quello di questa notte, no dai, ti prego, no, non deve accadere... 🙏😭  Nel sogno, rivedevo una persona Molto Cara, dopo molto tempo,  e mi stupivo che avesse il braccio destro con il fissatore esterno!

Passiamo alla ricettina...
A proposito, stasera mi sono resa conto di quanto sia essenziale conservare le ricette nel blog: la mia bambina mi aveva chiesto i tacos (ma chi se li ricordava più!!!) e mi è bastato un clic per ritrovarli...
Care mamme, ve la consiglio la gestione di un blog per conservare le vostre ricette: tutto a portata di mano dentro un pc, che meravigliosa invenzione... 💖😗
Ne approfitto quindi per postare la ricetta della salsa chili, indispensabile per i tacos.

INGREDIENTI

  • 5 peperoncini piccanti
  • 400 g di pomodori (ramato)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio di aceto
  • gocce di tabasco a piacere
  • sale
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva

PREPARAZIONE


  • Lavare ed asciugare i peperoncini.
  • Rosolare l'aglio tritato in padella con olio d'oliva.
  • Aggiungere i pomodori, i peperoncini, lo zucchero, l'aceto, il sale ed il tabasco.
  • Far addensare la salsa.
  • Tratto da https://www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette/Preparazioni_di_Base/salsa-chili.html
  • Mettete il tutto in un mixer e frullate.

martedì 12 giugno 2018

Frittata soufflè al forno monoporzione con sughetto alla pizzaiola



 

Credo che bisogna ascoltarli i bambini: hanno sempre qualcosa di interessante e di "magico" da dirci (LA FRASE GIUSTA AL MOMENTO GIUSTO 😗) e soprattutto, quando sfrecciano all'improvviso in cucina con un'intuizione, 😍  fidatevi sempre: è quella giusta ed imparerete qualcosa di nuovo anche voi!
E così è successo questa sera anche a me...
"Mamma, puoi fare la frittata soufflè con sughetto alla pizzaiola? La sai fare?Ho visto una foto!"
"Diciamo che so fare la frittata e il sughetto alla pizzaiola... ma certo, amore!"
Ho pensato che la differenza la facesse soltanto la cottura in forno, anzichè friggere in padella la frittata:  infatti così è stato... ed il meraviglioso 💖 risultato "sofficioso" è stato una sorpresa anche per me che non avevo mai fatto un soufflè... 

INGREDIENTI

  • 2 uova
  • 1 mozzarella
  • olio d'oliva
  • sale rosa
  • salsa di pomodoro
  • 1 spicchio d'aglio
  • peperoncino
  • origano
  • grana grattugiato

PREPARAZIONE

  • Tagliate a fettine la mozzarella.
  • Rompete le uova in un recipiente, aggiungete il sale, il peperoncino, il grana grattugiato  e miscelatele con un frullatore ad immersione.
  • Prendete dei pirottini e, dopo averli unti di olio d'oliva,  mettete sul fondo di ognuno, le fettine di mozzarella, ora versatevi le uova, rimanendo un dito sotto al bordo, altrimenti durante la cottura uscirebbe il composto.
  • Riscaldate il forno a 180° ed infornate le vostre monoporzioni di frittata soufflè.
  • Cuocetele per 20 minuti circa, fino al formarsi di una crosticina dorata.
  • Durante la cottura, si gonfieranno molto,  ma poi,  si sgonfieranno un pò, pur mantenendo una meravigliosa sofficità.
  • Intanto preparate il sughetto alla pizzaiola, rosolando l'aglio tritato e il peperoncino in olio d'oliva, aggiungendo la salsa di pomodoro, l'origano, un pizzico di zucchero e di sale.
  • Sformate i vostri soufflè come se fossero un budino e rifiniteli con il sughetto di pomodoro.

venerdì 8 giugno 2018

Il mio lievito madre

Dopo 18 giorni.

8 Giugno 2018 
Ed eccomi qui a riprendere il mio amato lievito madre.
Ha fatto un buon lavoro, piccolino: è bianco, ben alveolato e profuma di prodotti da forno!
Sono trascorsi ben 18 giorni da quando è nato e oggi ne voglio parlare ancora perchè ho pensato al suo destino...
Visto che è un essere vivente, bisogna nutrirlo, Curarlo, altrimenti muore... e quindi, visto che il 26 giugno la mia bambina finirà di fare gli esami e poi partiremo, per riuscire a tenerlo in vita, lo devo "congelare", e non voglio scegliere un giorno qualsiasi per questa operazione, ma un giorno SPECIALE, come quello in cui è nato...
Quindi, nessun giorno Migliore di questo: 8 GIUGNO... 💖😗
Stasera lo congelo per tenerlo in vita, fino a quando ritornerò.


Appena preparato.


Dopo 12 ore.
Dopo 24 ore.
Dopo 36 ore... ma come cresce il mio Amore... 💖😗

22 Maggio  2018

Potevo io, così amante dei prodotti naturali, non approdare, prima o poi, al lievito madre?
Stavo aspettando solo il giorno  giusto, per farlo nascere in un giorno importante, speciale, che avesse un Significato Profondo, che Amo...
Avevo pensato al 29 settembre 💘 (perfetto e indimenticabile!), oppure al 18 ottobre  💕🙏   (miracoloso!),  ma devono trascorrere troppi mesi;  oppure all'8 giugno  💖 (esiste forse giorno più bello?), ma ho pensato che non ci siamo con i tempi di preparazione, anche perchè il mese prossimo, al termine della scuola, partiremo (se Dio vuole...); così ho optato per il 22 maggio:  perchè è Santa Rita e io amo Santa Rita, 😗   da quando ero bambina,  perchè la mia mamma mi ha sempre parlato di lei, della sua vita, del suo Amore Infinito per Dio, del mistero di una spina della corona di Gesù 💖😗  nella sua fronte. 
Insomma doveva essere un giorno carico d'Amore e oggi lo era perchè pensavo che il suo mistero e tutto quello che non  si vede è più forte e immenso di tutto ciò che si può spiegare e toccare con mano.
Così ha visto la Luce oggi il mio lievito madre: è affascinante vederlo crescere... Come un Amore che cresce giorno per giorno... Sempre di più... incontenibile... che non finisce mai... Infinito... 💖😗
Passiamo alla ricettina, molto semplice, ma molto impegnativa...
Innanzitutto  il lievito madre o lievito naturale è un impasto semplice di acqua e farina nel quale sono presenti batteri e fermenti lattici. Il nostro corpo è ricchissimo di milioni di batteri che ci aiutano a vivere e quelli presenti nel lievito madre fanno proprio parte della famiglia di batteri benefici utili a mantenere in armonia ed equilibrio il nostro organismo.

P.S. Dimenticavo... Al lievito madre si deve dare un nome, come agli scheletri quando si studia scienze... Anche il mio ce l'ha: mi raccomando, scegliete un nome che Amate, Tanto... 💖😗

  • INGREDIENTI

  • 200 g farina 0
  • 100 g di acqua tiepida

  • PREPARAZIONE

  • Creare l'impasto con la farina e l'acqua, semplicemente.
  • Formare una palla e incidervi sopra una croce.
  • Metterla in un recipiente di vetro del quale avrete unto le pareti con un filo d'olio d'oliva.
  • Lasciate riposare per 24 ore.
  • Fate un rinfresco al giorno per altre quattro volte con le stesse modalità.
  • Dal 6° giorno fate un rinfresco ogni 12 ore.
  • Continuate con questi rinfreschi fino a che il lievito non giunge a maturazione (non dovete più sentire un odore acido):  il lievito dovrà triplicare il proprio volume in 4 ore (ci vorranno circa altre 2 settimane).
  • A questo punto il nostro lievito madre è pronto per preparare il pane.
  • Passata questa fase potete riporre in frigo, in un barattolo di vetro  con chiusura ermetica la vostra pasta madre e rinfrescarla ogni 4 o 5 giorni.

Le mie chips di patate



Eccomi qui a parlarvi delle chips di patate... 
Perchè questo post?
Perchè forse anche a voi è accaduta o accadrà la stessa cosa...
Iniziamo pure dal principio, altrimenti non potreste capire...
Quando la mia bambina era piccola, io le ho sempre preparato cibo sano secondo la dieta mediterranea che, secondo me, è la più salutare: nessuna merendina, nessun sacchetto di patatine industriali, nessuna bibita gassata, insomma niente cibo "spazzatura"...
Tutto è proseguito così bene fino all'inizio della prima elementare, quando con le prime feste di compleanno delle amichette ha "scoperto" e assaggiato la Coca Cola, le patatine fritte in busta e le varie merendine industriali... E da quei sapori, una volta assaggiati, non si torna indietro: quindi vi lascio immaginare la sua spesa quando andiamo al supermercato...
Praticamente i primi suoi 6 anni di vita di alimentazione sana sono andati in fumo così...
E provate a spiegarlo voi a una ragazzina che "SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO"...
Così, io mi sono attrezzata: per evitare che mettesse le patatine industriali nel carrello della spesa, come minimo, le mie dovevano essere più buone... e così è... 😋👍
Per questo, voglio darvi qualche suggerimento per quanto riguarda le chips...
così, se i bambini le vogliono proprio, che almeno siano fatte in casa, con L'OLIO BUONO CHE SCEGLIERETE VOI E CHE USERETE UNA SOLA VOLTA, NATURALMENTE!
E' vero: ci vuole pazienza e anche tempo, ma vi assicuro che dopo aver assaggiato le vostre, quelle del sacchetto non le comprano più! Quindi, MISSIONE COMPIUTA!  😗💖



Piccoli segreti da seguire per ottenere delle chips croccanti che ho sperimentato piano piano:


  1. Tagliarle a fettine sottilissime.
  2. Lasciarle in ammollo in acqua fredda.
  3. Friggerne poche alla volta in olio bollente a 160°. 

INGREDIENTI
  • Patate
  • olio per friggere di ottima qualità
  • sale


PREPARAZIONE

  • Sbucciate le patate, sciacquatele e tagliatele con la mandolina sottilmente.
  • Lasciatele in ammollo in  acqua fredda affinchè perdano il loro amido.
  • Versate l'olio  in una padella dopo aver sparso il sale e  alla temperatura di 160°, immergetevi 11 fette di patate alla volta e quando saranno diventate dorate, toglietele dall’olio con una schiumarola per adagiarle in uno scolapasta per lasciarle sgocciolare l'olio in eccesso, cercando di non sovrapporle.
  • Trasferitele poi sulla carta assorbente per eliminare ogni traccia d'olio e servitele calde e croccanti.

sabato 2 giugno 2018

Pizza di sfoglia integrale con broccoletti, acciughe e olive nere




Ma come mi sei mancato, caro mio piccolo blog! 💕
Solo che io di tempo ne ho veramente poco! 
Mi sta venendo il dubbio che le ore a mia disposizione siano veramente 24 come per tutti... 😂
Comunque, stasera voglia di pizza di sfoglia:  naturalmente le verdure non devono mancare! 😗💖

INGREDIENTI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia integrale senza grassi idrogenati
  • broccoletti
  • acciughe sott'olio
  • peperoncino
  • aglio
  • olive nere
  • olio d'oliva
  • sale rosa
  • galbanino

PREPARAZIONE


  • Mondate e lavate i broccoletti.
  • Lessateli per circa 5 minuti con un pizzico di sale rosa.
  • In una padella con olio d'oliva mettete l'aglio tritato, il peperoncino e le acciughe spezzettate.
  • Aggiungete i broccoletti e fate aromatizzare con l'olio d'oliva in padella.
  • Stendete la pasta sfoglia in una teglia rotonda.
  • Mettete sulla sfoglia i broccoletti e il galbanino a fettine.
  • Infornate a 180° per 15 minuti.

domenica 27 maggio 2018

I miei ravioli di vitello




E meno male che è tornata la connessione!!!
Era sparita per circa 3 ore... 😭

Ma voi, avete mai provato a preparare  i ravioli ripieni di carne,  fatti in casa?
Guardate, non c'è proprio paragone con quelli preparati industrialmente... eh si... perchè quelli preparati con le vostre manine, sono i migliori... 
Vogliamo parlare di Tutto l'Amore che passa dalle vostre mani a ogni singolo raviolo? 💖😗



INGREDIENTI


INGREDIENTI
  • 300 g di farina 
  • 3 uova 
  • 200 g di carne macinata di vitello 
  • 60 g di prosciutto cotto
  • 60 g di mortadella 
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato 
  • 1 cucchiaio di pangrattato 
  • 1 uovo 
  • mezzo bicchiere di vino rosso 
  • sale
  • peperoncino
  • noce moscata
  • olio d'oliva
  • 1 cipolla piccola
  • sughetto di pomodoro che avrete già preparato

PREPARAZIONE

  • Soffriggere in una padella  l'olio d'oliva e la cipolla tritata. 
  • Unire la carne e farla rosolare.
  • Aggiungere il sale, il peperoncino ed un pizzico di noce moscata.
  • Unire il vino rosso e far evaporare l'alcool.
  • Cuocere la carne per circa 30 minuti a fuoco basso.
  • Mettetela in una terrina ed unite il prosciutto e la mortadella tritati, il pangrattato, l'uovo ed il parmigiano. 
  • Fare riposare il composto per un'ora. 
  • Preparare la pasta con la farina disposta a fontana ed al centro versare le uova. 
  • Impastare bene e far riposare per circa 30 mnuti.
  • Stendere la pasta e ricavare tante strisce sottili su ognuna delle quali metterete un cucchiaino di ripieno.
  • Sigillare bene i bordi e ritagliare dei ravioli con la rotella dentellata.
  • Lessare i ravioli e condire con il sughetto di pomodoro che avrete già preparato ed il parmigiano grattugiato.

domenica 20 maggio 2018

Gelato al melone con coulis di fragole a crudo



Se volete, "ce la possiamo pure raccontare", ma se vogliamo dirci la verità, lo sappiamo tutti, in fondo al  💖  cuoricino:
un articolo che ho letto dice che il 65% delle gelaterie artigianali usa dei "semilavorati" per la propria produzione... e che, di conseguenza,  il gelato artigianale non esiste... 
Vogliamo parlare di cosa contengono questi semilavorati... no, meglio di no...  😭
Quindi se vogliamo un gelato che contenga SOLO frutta, yogurt, zucchero, non c'è niente da fare:
dovete prepararlo voi 😗 ... comunque rimane sempre l'altro 35% delle gelaterie, sì... ma dove siete? 🙏


INGREDIENTI


  1. 400 g di melone Cantalupo maturo e profumato
  2. 100 g di zucchero
  3. 250 g di yogurt alla vaniglia

INGREDIENTI PER LA COULIS DI FRAGOLE A CRUDO
  • 250 g di fragole
  • 200 g di zucchero di canna
  • 1 limone


PREPARAZIONE
  • Dopo aver mondato le fragole e averle lavate, tagliatele in quattro pezzettini.
  • Intanto preparate la coulis di fragole che vi servirà per guarnire il vostro gelato : miscelate le fragole, il succo del limone e lo zucchero di canna.
  • Mondare il melone, tagliarlo a pezzettini e congelarlo.
  • Dividere lo yogurt in piccole porzioni nei contenitori del ghiaccio e congelarlo.
  • Miscelare il melone, lo yogurt e lo zucchero con un frullatore ad immersione.
  • Mettere in freezer, avendo l'accortezza di miscelare nuovamente dopo circa 30 minuti per un paio di volte, per evitare la formazione dei cristalli di ghiaccio e rendere più cremoso il composto, inglobando più aria.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...