lunedì 6 marzo 2017

BRASATO AL PRIMITIVO DI MANDURIA


Diciamo pure che sono entrata in cucina questa mattina e ne sono uscita adesso, però che soddisfazione...   un brasato pieno di sapore e tenerissimo.
Solo chi lo ha assaggiato può capire davvero di cosa  sto parlando.


INGREDIENTI
  • 1 spicchio di aglio

  • 2 foglie di alloro

  • 50 g di burro

  • 1 pezzetto di cannella

  • 1 kg di carne bovina (cappello del prete)

  • 2 carote

  • 3 chiodi di garofano

  • 1 cipolla

  • 4 cucchiai di olio d'oliva

  • peperoncino

  • rosmarino

  • sale

  • 2 costole di sedano

  • vino Primitivo di Manduria (ovviamente potete usare anche il Barolo)



PREPARAZIONE

  • Marinare la carne: prendete il trancio di carne, asciugatela dall’eventuale residuo di sangue e ponetela in una capiente terrina.
  • Mondate le verdure, tagliatele tutte a cubotti e unitele alla carne con le spezie; aggiungete il Primitivo , coprite con pellicola per alimenti  e lasciate marinare il tutto per 12 ore in un posto fresco.
  • Trascorse le 12 ore, prelevate la carne dalla marinata  e  asciugatela delicatamente con della carta da cucina.
  • Fate fondere in una casseruola il burro insieme all’olio e fate rosolare la carne  per circa 5 minuti per lato, fino ad ottenere la crosticina tipica degli arrosti.
  • A questo punto, prelevate le verdure e le spezie dalla marinata e aggiungetele alla carne in cottura.
  • Fate cuocere le verdure con la carne per circa 15 minuti in modo che si inteneriscano; a questo punto salate e procedete ora a versare anche la marinata (eventualmente riscaldata qualche minuto)  insieme alla carne e alle verdure; coprite con un coperchio e fate sobbollire per almeno 2 ore a fuoco dolce.
  • Una volta brasata la carne, toglietela dalla casseruola e mantenetela in caldo mentre preparate il sughetto che la accompagnerà: passate tutte le verdure insieme al vino con un mixer ad immersione e rimettete il sugo ottenuto sul fuoco per farlo addensare.
  • Regolatelo di sale.
  • Portate il tutto a bollore per qualche minuto, quindi ancora caldo,  versatelo sul brasato affettato.