martedì 26 settembre 2017

IL MIO SUSHI




Chi è passato di qui a leggermi più di una volta, avrà certamente capito che non potrei mai mangiare il pesce crudo e  quindi di sushi non ci sarebbe neanche motivo  per parlarne, visto che è tra gli ingredienti principali, ma ho scoperto che lo posso preparare benissimo usando il cetriolo, il salmone affumicato e il tonno sott'olio.
Il mio preferito? " Hosomaki" al cetriolo.
Buonooo...  e mentre io e la mia bambina lo preparavamo ieri sera, c'era profumo di cucina giapponese in tutta la cucina...
E' stato molto divertente cimentarsi con altri ingredienti, altri sapori, altri profumi diversi dai nostri.
Un consiglio da mamma? Mettetevi in cucina con i vostri figli: è una bellissima ed istruttiva  esperienza  per tutti.
Mi raccomando, affidatevi a prodotti di ottima qualità...
Un'ultima cosa...
Perdonate la qualità delle mie foto, della luce, delle inquadrature... in fondo quello che conta è l'amore che ci mettiamo nei piattini... 
e "Quello" c'è, sicuramente... 

INGREDIENTI PER IL RISO:
  • 450 g di riso bianco a chicco corto
  • 750 ml di acqua
  • 5 cucchiai di aceto di riso
  • 1 cucchiaio di sakè
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di sale





ALTRI INGREDIENTI:
  • 5 foglie di alghe essiccate divise a metà
  • 1 cucchiaio di wasabi
  • 1/2 cetriolo
  • salmone affumicato
  • tonno sott'olio
PREPARAZIONE DEL RISO

  • Risciacquare  il riso sotto l’acqua fredda e farlo scolare bene. 
  • Mettere  il riso in una pentola, aggiungere l’acqua e chiudere bene col coperchio. 
  • Portare  ad ebollizione, abbassare  la fiamma e cuocere  per 5 minuti. 
  • Togliere  la pentola dal fuoco e lasciare riposare per altri 15 minuti. 
  • Nel frattempo in un pentolino unire l’aceto, il sakè, il sale e lo zucchero e riscaldare  a fuoco basso.
  • Togliere dal fuoco, fare  raffreddare e aggiungere al riso.


PREPARAZIONE DEL SUSHI

  • Appoggiare sulla tovaglietta di bambù un foglio di alga nori. 
  • Distribuire uno strato di riso, aggiungere una piccola quantità di wasabi, una strisciolina di cetriolo  e un filetto sottile di salmone o di tonno. 
  • Usando la tovaglietta di bambù arrotolare l’alga in modo da formare un cilindro. 
  • Tagliare con un coltello molto affilato il cilindro in rondelle dello spessore di circa 2,5 cm.
  • Disporre le rondelle ottenute su di un piatto e servire accompagnando con salsa di soia nella quale viene stemperata molto bene la pasta wasabi.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...