giovedì 8 marzo 2018

Marmellata di arance senza buccia


Sarà pure tardi, ma ho la connessioneeeee!!! 💖
In questi giorni è un pò ballerina (magari c'è, ma poi non resiste, sigh...😢 )
Caro mio piccolo blog, io ne approfitto adesso, per stare un pò con te, anche a questa tarda ora... 😗

A proposito di marmellata, chi è già passato di qui a leggermi, saprà già che non ne preparo mai grandi quantità industriali  per il rischio botulino nelle conserve, ma solo un vasetto, da consumare rigorosamente nell'arco di una settimana, ed è quello che consiglio anche a voi: con questa ricetta si ottengono circa 750 g di marmellata, quindi potete ridurre in proporzione le dosi degli ingredienti.
Ah, volevo dirvi, che profumo di arance in cucina... 

E adesso, rileggendo il post appena pubblicato, mi sono resa conto che è quasi mattinaaa dell'8 Marzo: 
io penso che sia già un grande regalo essere nata donna,
se potessi lo risceglierei... 🌼🌹🌻
Tanti Auguri a noi, care donne, mamme, sorelle, figlie, mogli, amiche, tutte... 
ad ognuna di voi, con i propri pensieri, la propria personalità, i propri sogni,
ad ognuna di voi, esattamente così com'è, Auguri al suo Cuore.
Auguri anche a chi gli auguri non li pone e non vuole riceverli perchè non è contenta delle condizioni della donna oggi e pensa che non ci sia niente da festeggiare, a chi detesta tutti gli auguri, video, messaggi su whatsapp e magari neanche li legge... (a me invece piacciono e mi fanno Sentire le persone accanto anche se non lo sono...)
Dimenticavo... questa sera, se uscirete da sole con le vostre amiche, non rendetevi ridicole dietro a quel "poverino" che ha deciso di spogliarsi per voi, vi prego, nooo... Essere Donna è un'altra cosa...


INGREDIENTI
  • 1500 g di arance al netto della pulitura
  • 1200 g di zucchero
  • il succo filtrato di un limone

PREPARAZIONE
  • Sbucciare le arance ed eliminare la parte bianca amarognola.
  • Tagliarle a pezzettini e metterli in una pentola antiaderente insieme allo zucchero e al succo filtrato di un limone.
  • Lasciare riposare in frigorifero per una notte intera.
  • La mattina dopo frullare il tutto e lasciare bollire a fiamma bassa per un’oretta.
  • Rimettere  il tutto a cuocere a fiamma bassa eliminando la schiuma sulla superficie della marmellata.
  • Dopo circa 40-50 minuti versare un paio di gocce di marmellata su un piattino inclinato: se ha raggiunto la giusta densità le gocce scivoleranno piano piano.
  • Quando la marmellata sarà pronta, versarla ancora bollente nei vasetti lavati e sterilizzati.
  • Chiuderli e riporre i vasetti a testa in giù fino a completo raffreddamento per creare il sottovuoto.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...