mercoledì 5 febbraio 2020

Cornetti di pasta brioche allo yogurt


































































































































Ecco qui i cornetti di pasta brioche allo yogurt, diversi dai croissants francesi perché non sono soggetti alla sfogliatura con l'alto contenuto di burro che questi ultimi richiedono.
Sono perfetti per la colazione ed il giorno dopo, scaldati al microonde,  sono soffici come se fossero appena sfornati.


INGREDIENTI

per i cornetti:

  • 500 g di farina manitoba
  • 250 g di yogurt alla vaniglia
  • 140 g di zucchero
  • 20 ml di olio di semi
  • 15 g di miele fluido
  • cannella
  • 1 bustina di lievito disidratato
  • 1 uovo
  • mezza bacca di vaniglia
  • un cucchiaino di sale

per spennellare:
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di latte


PREPARAZIONE

  • Miscelate lo yogurt, l'uovo, lo zucchero,  i semi di vaniglia e  il lievito. 
  • Aggiungete la farina ed impastate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Unite anche l'olio, il sale e continuate ad impastare per almeno 15 minuti.
  • Fatelo lievitare coperto con uno canovaccio umido per circa 4 ore.
  • A questo punto rovesciate l'impasto sul piano di lavoro infarinato e stendetelo.
  • Versatevi sopra qualche cucchiaio di zucchero di canna e cannella ed avvolgetelo su se stesso.
  • Con il matterello, appiattitelo affinchè lo zucchero e la cannella siano assorbiti dall'impasto e stendetelo  formando un rettangolo.
  • Ora ricavate da questo tanti triangoli isoscele.
  • A questo punto,  ponete il ripieno che avete scelto (ad esempio  la crema di nocciole, il miele, la vostra marmellata preferita) su ogni triangolo e arrotolatelo su se stesso partendo dalla base.
  • Ponete i cornetti sulle teglie che avrete rivestito di carta forno, coperti con un canovaccio, e fateli  lievitare ancora per circa 1 ora.
  • Spennellateli con l'uovo sbattuto e il latte.
  • Cuoceteli nel forno già caldo a 180° per circa 15-18 minuti.


P.S: Se aveste deciso di cuocerli vuoti, senza ripieno, potreste farcirli dopo averli fatti raffreddare e
        ricoprirli  con zucchero a velo.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie di aver visitato il mio blog, se vuoi lasciare un commento sarò felice di leggerti.
A presto.